Now Reading
Bonsai e Suiseki itinerari dell’anima

Bonsai e Suiseki
itinerari dell’anima

L’arte del bonsai e suiseki

al Tepidarium Roster dal 20 al 22 gennaio

Il Bonsai è una scultura lenta,

la più lenta scultura del mondo.

(John Yoshio Naka)

Il Bonsai è un’arte che abbiamo ereditato dall’Oriente. È la cura quotidiana destinata a piante che hanno sofferto traumi in situazioni ambientali estreme e ci parla di un accudimento amorevole e attento. Il Suiseki invece ci ricorda l’antico legame tra uomo e natura. Queste pietre dalle forme gradevoli ed espressive si trovano in natura e favoriscono la meditazione.

«Questa pratica quotidiana ci regala armonia e bellezza» – dicono i collezionisti di Bonsai mentre allestiscono le loro composizioni all’interno dei Tokonoma, gli spazi in cui si raccontano “storie di affinità”. Un bonsai infatti non può essere esposto da solo ma insieme ad una composizione più piccola, la Shitakusa, letteralmente ‘erba che sta sotto’, oppure ad un Suiseki, la pietra che evoca immagini, adagiata sul suo ‘trono’ di legno, il Daiza. E a completazione di quest’opera d’arte si aggiunge il Kakegiku, un rotolo che riporta elementi di calligrafia o dipinti orientali su carta o tessuto.

Non ci sono criteri estetici nella scelta di un bonsai o di un suiseki ma solo di ‘affinità’ tra Uomo e Natura. Alcuni bonsai possono essere coltivati e modellati in vivai specializzati, altri gli Yamadori si trovano in natura e sono alberi rimasti piccoli a causa di mancanza di sostanze nutritive anche se possiedono qualità straordinarie per diventare degli ottimi Bonsai. Per raccoglierli è necessario ottenere l’autorizzazione dal proprietario del terreno e seguire una tecnica particolare.

Il Suiseki deve invece rispettare una scala di durezza da zero a dieci. In Giappone si trovano le pietre più dure di origine vulcanica e regola vuole che la durezza non possa mai scendere sotto a sei. Queste pietre evocano immagini di paesaggi e animali e quando rappresentano delle isole devono essere adagiati su un Doban un vassoio di bronzo che rappresenta il mare, all’interno del quale si versa della sabbia.

Alla manifestazione che si tiene in questi giorni al Tepidarium Roster partecipano collezionisti che arrivano da tutto il mondo. L’associazione fiorentina nasce nel 1985 ed è una delle prime nate in Italia e, ancora oggi, l’unica nella nostra città che contribuisce alla diffusione dell’arte del bonsai e del suiseki, promuovendo e sostenendo tutte quelle iniziative che abbiano tali finalità. 
Il bonsai ed il suiseki sono messaggi d’amore per la natura e di fraternità fra gli uomini. Per questo l’Associazione organizza corsi propedeutici e laboratori il sabato durante i quali si impara a prendersi cura delle piante, con i rinvasi e l’educazione dei rami attraverso la potatura e con la concimazione due volte l’anno.

L’associazione Toscana Amatori Bonsai e Suiseki inaugura la mostra internazionale di Bonsai e Suiseki “Natura d’Inverno a Firenze” che si svolgerà presso il Giardino dell’Orticultura di Firenze nel bellissimo ambiente del Tepidarium Roster. L’evento si svolgerà nelle date 20-22 Gennaio 2023, con orario 9-18.30 e l’ingresso è gratuito.

https://www.bonsaifirenze.com/natura-dinverno-a-firenze-20-21-22-gennaio-2023/

What's Your Reaction?
Fantastico
0
Molto interessante
2
Mi piace
2
Mah
0
Non mi piace
0

© 2023 Seeds of Florence. All Rights Reserved.
Seeds of Florence, via Bolognese 38, 50014 Fiesole. P.Iva 07077080484
Seeds of Florence è un periodico quadrimestrale iscritto al ROC n. 36861 proc. n. 1225843
Powered by meltin'Concept

Privacy Policy - Cookie Policy

Scroll To Top